Appuntamento ad Asti con Vinissage 2016

Andrea Cerrato e Giorgio Ferrero conferenza stampa

Vinissage 2016 – Asti, 28 e 29 Maggio –  Palazzo dell’Enofila.

Andrea Cerrato presenta Vinissage 2016
Presentata il 29 aprile a Torino, al Circolo della Stampa, Vinissage, la rassegna dedicata al vino biologico e biodinamico, che si terrà il 28 e 29 maggio ad Asti.
A fare gli onori di casa, è Andrea Cerrato, Assessore al Turismo e Agricoltura del Comune di Asti, che ricorda come questa città sia tra le prime in Italia ad aver creduto nel bio, dando vita ad una manifestazione che è giunta alla decima edizione ed è punto di riferimento per produttori e appassionati della viticoltura e del vino naturale.
E’ intervenuto Giorgio Ferrero, Assessore all’Agricoltura della Regione Piemonte, e ha sottolineato l’importanza di una rete che riorganizzi e valorizzi in modo permanente le eccellenze piemontesi, guardando oltre le singole manifestazioni locali. In tale prospettiva Vinissage può ricoprire un ruolo importante a livello nazionale.
Andrea Cerrato e Giorgio Ferrero conferenza stampa
Paolo Pastorino ha presentato la piattaforma StayDo, un servizio destinato agli ospiti degli agriturismi e dei B&B, operativo a partire dal mese di giugno e dove il turista potrà prenotare corsi e attività inerenti enologia, cucina, degustazioni, fotografia, sport, benessere. Un’esperienza in grado di arricchire e valorizzare i viaggiatori, le strutture, il territorio.
Paolo Pastorino StaiDo Vinissage
Presente anche Andrea Maria Pirollo, fondatore di Ca’ Mariuccia, un progetto orientato verso la tutela dell’ambiente, con un’idea di agricoltura che si pone il fine di ripartire dalla terra e recuperare l’equilibrio tra uomo e natura. Da questa filosofia, nasce la Scuola di Agricoltura Naturale.
Andrea Cerrato e Andrea Pirollo ca' mariuccia Vinissage
L’appuntamento del 28 e 29 maggio, ad Asti, si svolgerà in collaborazione con l’Associazione delle Città del Bio e Officina Enoica, nella cornice di Palazzo dell’Enofila, dove sarà possibile acquistare e degustare le migliori etichette di un settore sempre più in espansione. La maggior parte delle cantine selezionate e partecipanti sono in regime di agricoltura biologica certificata, dunque rispettose dell’ambiente e dei cicli naturali, altre sono invece autocertificate come tali.
Lo scopo non è la semplice vendita del prodotto, ma prima di tutto la conoscenza del luogo in cui ha origine, con la sua storia e le sue peculiarità, nel rispetto e privilegio del territorio.
Giovedi 26 maggio ci sarà un’anteprima all’Osteria Il Podestà di Asti, con L’Unesco nel bicchiere. Vini biologici di Langhe, Monferrato e Roero saranno i protagonisti. Alle 18.00, Bioaperitivo.
L’inaugurazione ufficiale di Vinissage 2016, sarà quindi sabato 28 maggio alle 15.30. Tante le attività, tra laboratori sensoriali, aperitivo bio, degustazioni e cene vegane , concerti.
Domenica 29, inoltre, avrà luogo il laboratorio sensoriale Pasta e canapa, alle 15.00 si festeggerà il secondo anniversario dell’evento Sua Maestà la Barbera, e i 70 anni del Consorzio di tutela del Barbera d’Asti.
Non solo vino, alla manifestazione Vinissage 2016 sarà presente anche il mercatino Tutto Bio, dove sarà possibile l’acquisto di altri prodotti biologici: olio, formaggio, salumi, marmellate, abbigliamento e design. E Europa in festa, mercato dedicato a gastronomia e artigianato, che riunisce espositori provenienti dall’Unione.
Vinissage 2016: appuntamento ad Asti, Palazzo dell’Enofila, C.so Felice Cavallotti, 45/47
Tutte le informazioni su www.vinissageasti.it  e su Facebook
Appuntamento ad Asti con Vinissage 2016

Condividi