Cipolline caramellate

Cipolline caramellate

Ricetta Cipolline caramellate
Le Cipolline caramellate sono una variante di quelle agrodolci, un po’ meno caloriche, anche se altrettanto gustose. Adatte per essere servite con gli antipasti, oppure come contorno, accanto a carni, uova o formaggi. La ricetta è una delle tante che si sono diffuse, diverse nel procedimento, ma con in comune alcuni ingredienti. Io le preparo facendo prima bollire le cipolline, quindi facendole caramellare con zucchero grezzo e burro. Non uso aceto in questa fase, preferisco il vino bianco, che lascia un sapore meno intenso e più gradevole. Di aceto ne metto un goccio nell’acqua, ma il sapore praticamente svanisce durante la bollitura.

La qualità più adatta per fare questo piatto è la cipollina borettana, dalla forma schiacciata e di colore chiaro.
Alcune persone le preparano e conservano sotto vetro. Ritengo che le cipolline caramellate debbano essere consumate subito, come qualsiasi altra pietanza. A meno che non si segua un procedimento specifico per le conserve in vasetto, con liquido adeguato che le ricopra.
Sono deliziose, provatele e ve ne innamorerete.
Cipolline borettane caramellate

Cipolline caramellate

Ingredienti per 4 porzioni
400 g di cipolline fresche pulite
½ bicchiere di vino bianco secco
2 cucchiai di zucchero grezzo di canna
40 g di burro (oppure 30 ml di olio)
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaio d’aceto di mele
Rametti di rosmarino

Lavate con cura le cipolline, eliminate eventuali radici. In una pentola capiente portate a bollore dell’acqua, unite il sale, l’aceto e infine le cipolline. Cuocetele per circa 15 minuti, tenendo presente che dovranno essere morbide, ma ancora al dente. Quindi scolatele.
In un tegame antiaderente fate sciogliere il burro e mescolatevi lo zucchero di canna. Aggiungete le cipolline e irroratele con il sughetto di burro e zucchero, mettete anche il vino e fate evaporare. Continuate a caramellare, finché tutto il liquido sarà ristretto e si formerà una cremina scura.
Procedimento Cipolline caramellate

A questo punto potete mettere il rosmarino in ciuffi, lasciate insaporire, poi spegnete la fiamma e servite.
Le cipolline caramellate sono buone calde. Se desiderate servirle fredde, è meglio usare olio al posto del burro.
Cipolline caramellate