Crema al limone

Crema al limone

La Crema al limone è una delle basi della pasticceria, che può essere utilizzata per farcire dolci di vario genere. Rispetto alla crema pasticcera classica, trovo sia più delicata e per questo motivo gradevole da consumare anche come dolce al cucchiaio, è squisita con la macedonia di frutta fresca, ad esempio. Sinceramente non so in cosa consista esattamente la ricetta della crema al limone dei pasticceri, è uno dei primi dolci che ho imparato a fare da ragazzina e nel tempo ho fatto qualche piccola modifica per renderla meno pesante e con il profumo dei limoni molto pronunciato. Rispetto alla versione con soli tuorli, preferisco questa con uova intere, più leggera e dal gusto meno invadente.
Crema di limoni

Crema al limone

Ingredienti (quantità sufficiente per una torta da 8 porzioni)
500 g di latte fresco intero
155 g di uova intere (3 uova medie)
150 g di zucchero semolato
70 g di farina debole (tipo 00)
Scorza di 2 limoni e mezzo non trattati

Dopo aver lavato ed asciugato i 2 limoni, prelevate la parte gialla della buccia, aiutandovi con un coltellino, o un pela limoni, trasferitela in un tegame, aggiungete il latte, portate a bollore, poi spegnete la fiamma e fate freddare, lasciando in infusione le bucce di limone, perché rilascino il loro aroma.
Nel frattempo montate le uova. Sgusciatele dentro una ciotola, sbattetele per un minuto con le fruste, poi aggiungete lo zucchero e riprendete a montare. Lavorate i 2 ingredienti per almeno 15 minuti, il composto dovrà essere gonfio e spumoso.
Aggiungete la farina con un setaccio, incorporatela al composto d’uova con l’aiuto di una frusta a mano. Lavorate con molta delicatezza, perché le uova non si smontino.
ricetta crema al limone
Aggiungete a filo il latte ormai freddo, dopo averlo filtrato, mescolate con le fruste con molta delicatezza. Portate la crema a bollore a fiamma bassa, continuate a mescolare con la frusta, perché non si attacchi. La crema dovrà cuocere per circa 5 minuti, controllate che sia densa al punto giusto, facendone scivolare un po’ dalla frusta e controllando che “scriva”, cioè impieghi un po’ prima di affondare.
Fate freddare la crema, poi aggiungete la buccia grattugiata finemente del mezzo limone rimasto, mescolate, coprite con la pellicola a contatto, in modo che non si formi la crosticina, fate freddare bene e trasferite in frigorifero.
La crema al limone è ottima come dolce al cucchiaio, servita con biscottini, oppure per farcire torte, crostate e bignè.

Crema al limone

2 Commenti

I commenti sono bloccati.