Crostata con ricotta e confettura

Crostata con ricotta e confettura

Ieri ho fatto questa deliziosa Crostata con ricotta e confettura d’uva, apportando delle modifiche alla ricetta classica della pasta frolla. Dopo avere sfornato diverse varianti di biscotti di grano duro, desideravo provare ad utilizzare questa farina anche per una crostata. Sono rimasta molto soddisfatta perché la pasta diventa di un friabile tendente al croccantino, che si mantiene tale per alcuni giorni.

Come farcitura ho provato un mix, o meglio due strati sovrapposti. Uno di ricotta delicata e cremosa di capra, profumata con il liquore d’anice, ed uno di marmellata d’uva. Tutto l’insieme mi è sembrato equilibrato, anche perché la ricotta ha stemperato un po’ la dolcezza della confettura.

E’ un dolce adatto per la merenda di tutta la famiglia, da servire con una tazza di tè fumante, o il caffè. Proponibile anche come fine pasto, accompagnato da un distillato o uno spumante secco. Provatela!

Crostata di ricotta e marmellata

Provate altre ricette di crostate con o senza crema, frutta fresca o cotta

Crostata con ricotta e confettura

Ingredienti per una tortiera diametro 23 cm

Per la pasta frolla
250 g di semola rimacinata di grano duro
100 g di zucchero semolato fine
120 g di burro freddo
3 uova medie
Scorza grattugiata di 1 arancia
1 pizzico di sale

Per la farcitura
100 g di ricotta di capra sgocciolata
350 g di confettura di uva
1 cucchiaio di liquore d’anice (o altro di vostro gusto)

Crostata con ricotta e marmellata

Seguitemi anche su Pinterest

Preparazione della pasta frolla

In una ciotola mettete il burro freddo a cubetti con lo zucchero e mescolate sino ad ottenere un composto granuloso. Aggiungete il sale con la scorza di arancia, poi le uova e incorporatele con l’aiuto di una frusta.
Per ultima unite la farina setacciata e lavorate l’impasto velocemente, lasciandolo un po’ grossolano, lo lavorerete ancora successivamente. Copritelo con pellicola e mettete in frigorifero per 1 ora.

Setacciate la ricotta e mescolatela con il liquore, coprite con pellicola e tenete momentaneamente in frigorifero.

Formatura della crostata

Riprendete la pasta frolla e posatela sulla spianatoia, ora potete lavorarla meglio, senza rischiare che diventi elastica. Quando la consistenza sarà più omogenea, dividetela in 2 pezzi. Stendetene una parte con il mattarello e ricavatene un disco, quindi posatelo dentro la tortiera unta e infarinata. Fate aderire ai bordi e rifilate la parte in eccesso.

Frolla di semola rimacinata

Distribuite la ricotta in modo uniforme sulla pasta frolla, quindi aggiungete la marmellata d’uva.
Stendete il pezzo di pasta frolla rimasta e ricavatene strisce o forme a piacere, per guarnire la superficie della crostata. Io ho realizzato e arrotolato delle strisce, e tagliato stelle e dischetti con gli stampini per biscotti.

Pasta frolla di semola

Quando la crostata sarà formata, cuocetela in forno preriscaldato a 170° per circa 40 minuti. Quando la superficie della pasta frolla sarà dorata, spegnete il forno, aprite lo sportello e fate freddare il dolce.
Togliete la crostata con ricotta e confettura dallo stampo, affettatela e servite.

Crostata con ricotta e confettura