Focaccine di semola e latte

Focaccine di semola e latte

Realizzare queste focaccine di semola e latte è davvero divertente, sono sane e nutrienti, e allo tesso tempo soffici e saporite come piacciono al mio bimbo.
Un giorno ho avuto l’idea di provare a farle con la semola, come la focaccia pugliese di Bonci, che viene morbidissima. Ho adattato però la ricetta, apportando modifiche nella lista di ingredienti e nel procedimento.
Ne ho fatte in abbondanza per poterle testare appena sfornate e il giorno dopo.
E devo dire che se appena sfornate sono saporite e soffici, con la crosticina appena un po’ croccante, il giorno dopo sono ancora morbide e gustose.
Mio figlio ne è rimasto entusiasta e per la prima volta non ho dovuto subito la sconfitta in favore del panettiere.
Ecco quindi le mie focaccine di semola e latte, con pasta madre, dalla consistenza leggera e per niente unte.
Se anche voi avete dei piccoli esigenti, questa è la ricetta giusta per una merenda sana e gustosa.
E naturalmente piaceranno anche ai grandi, semplici, o farcite con salumi e formaggi.
foccacine di grano duro

Focaccine di semola e latte

Ingredienti per c.ca 10 focaccine

250 gr farina di semola rimacinata di grano duro
170 ml latte intero freddo (valutate meglio in corso d’opera)
70 gr lievito madre rinfrescato
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
1 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaino di sale

(Segui già le mie bacheche su Pinterest?)

Setacciate la farina e unite 140 ml del latte previsto, impastate in modo grossolano, ma inumidendo tutta la farina. Dato che la capacità di assorbire liquidi della semola rimacinata cambia in base alla marca, valutate la quantità giusta da mettere, eventualmente aggiungendone ancora un po’. Mettere l’impasto in una ciotola coperta da pellicola e lasciare riposare 30 minuti.

Trascorso questo tempo, unite il lievito madre, lo zucchero e impastate. Infine incorporate il latte rimasto e l’olio, dopo averli mescolati dentro una tazza ed emulsionati con una forchetta. Per ultimo unite il sale, quindi coprite l’impasto con pellicola e fate riposare 30 minuti.
Ora stendete l’impasto sulla spianatoia, fate un giro di pieghe a tre*, formate una palla e fate riposare 30 minuti.
focaccine morbide
Passati i 30 minuti, posate l’impasto in una ciotola unta e coprite con pellicola, quindi mettete in frigo per 12 ore.
Il riposo in frigorifero è fondamentale perchè permette all’impasto di maturare lentamente, ottenendo un prodotto più soffice e leggero.
Trascorso questo tempo, rimettete la ciotola a temperatura ambiente e fate acclimatare (circa 2 ore a seconda della temperatura domestica e di stagione).

Formatura delle focaccine

Formate un salsicciotto con l’impasto e tagliatelo in 10 parti uguali. Formate una pallina con ciascun pezzo,  schiacciatele leggermente, quindi posatele sulla teglia unta e lasciate lievitare fino al raddoppio (circa 2 ore).
OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Quando le focaccine saranno lievitate, formare dei piccoli avvallamenti con la punta delle dita.
focaccine di semola
Trasferite in forno preriscaldato a 220° per circa 10/15 minuti (valutate meglio con il vostro apparecchio).
Quando saranno cotte e dorate, sfornate le focaccine di semola e latte, spennellate con un velo di olio (opzionale) e fatele freddare su una gratella. Potete anche servirle calde, appena sfornate.

 focaccine al latte

Nota: le pieghe. Piegare il rettangolo di pasta portando i 2 lati lunghi verso il centro, sovrapponendo uno sull’altro, poi ripetere l’operazione piegando ancora la striscia ottenuta.
Rivoltare i bordi verso il basso prima di arrotondare.
Qui il procedimento delle pieghe nel dettaglio con foto

4 Commenti

    • Ciao Maila 🙂 In alternativa al lievito madre, puoi usare 10 gr di lievito di birra, oppure 1/2 bustina di quello secco (circa 4 gr)

  1. Buingiorno devo chiederle un informazione se uno nn usa il lievito madre come si deve comportare con altro lievito? E poi il risultato sarà lo stesso grazie

    • Buongiorno e benvenuta 🙂 Si può utilizzare lievito di birra fresco e accorciar ei tempi di lievitazione. Fare tutto il procedimento fino al riposo in frigo, dove l’impasto resterà per 8 ore. Dopo aver rimesso fuori, attendere che sia a temperatura ambiente, poi fare i pezzi, formare le focaccine e attendere che siano lievitate (regolarsi con il raddoppio)

I commenti sono bloccati.