Pesche sciroppate ripiene con mandorla e amaretto

Pesche sciroppate ripiene con mandorla e amaretto

Pesche sciroppate con amaretto
Pesche sciroppate ripiene con mandorla e amaretto, un delizioso dessert di fine pasto, semplice da fare e con pochi ingredienti. Si possono realizzare sia a freddo, sia con gratinatura in forno. O meglio, con questo ripieno potete farcirle e servire cosi come sono, oppure cuocerle per pochi minuti. In queste foto vedete la seconda versione, con la cottura migliorano il gusto e il profumo, servite tiepide sono strepitose. Vi consiglio di prepararle in questo modo. Ovviamente si possono fare in anticipo e mettere in forno all’ultimo momento.
Per il ripieno ho utilizzato un formaggio fresco, mandorle tritate, amaretti sbriciolati e scorza grattugiata di limone. Vediamo come farle.
Pesche sciroppate ripiene
Prova anche i Bicchieri alla crema con pesche sciroppate

Pesche sciroppate ripiene con mandorla e amaretto

Ingredienti per 10 pesche

10 metà pesche sciroppate
100 g di mandorle tritate
100 g di formaggio philadelphia (oppure ricotta di mucca, o robiola)
50 g di amaretti sbriciolati
70 g di zucchero fine (tipo zefiro)
Scorza grattugiata di 1 limone non trattato
2 cucchiai di mandorle in lamelle

Un velo di burro per la teglia
Zucchero a velo per guarnire

Sgocciolate le pesche dal loro sciroppo e posatele su un colino, perché perdano completamente il liquido di conserva.
In una ciotola mettete lo zucchero, il formaggio, gli amaretti sbriciolati, le mandorle tritate e la scorza di limone. Quindi mescolate con cura per ottenere un composto omogeneo. Se dovesse essere troppo asciutto, o colloso, aggiungete qualche cucchiaino di sciroppo delle pesche.

Ungete una pirofila con un velo di burro, disponetevi le mezze pesche una vicina all’altra e farcitele con il ripieno. Ora distribuite le lamelle di mandorle in superficie.
ricetta pesche sciroppate

Vi consiglio di coprirle con carta alluminio, i primi 5 minuti, per evitare che le scaglie di mandorle si brucino.
Infornate a 180° e cuocete per circa 10 minuti, gli ultimi 2 minuti eliminate la carta alluminio e fate dorare la superficie.
Sfornate le pesche sciroppate ripiene con mandorla e amaretto, spolverizzate con zucchero a velo e servite. Sono deliziose sia calde, che tiepide.
Pesche sciroppate ripiene con mandorla e amaretto

Seguitemi anche su Facebook!

Condividi