Pesto di cavolfiore e arachidi

Pesto di cavolfiore e arachidi

Il Pesto di cavolfiore e arachidi si può utilizzare per condire la pasta, o per guarnire deliziose bruschette di pane. Si tratta di una preparazione rustica molto gustosa, a base di verdura cruda, ben frullata e amalgamata ad altri ingredienti.

Come tutti i condimenti di ortaggi pestati, nel composto non può mancare il parmigiano e un po’ di frutta secca. Stavolta ho osato provare a mettere arachidi tostate e il risultato mi è piaciuto molto, era davvero squisito.

L’ho utilizzato per condire della pasta integrale e l’ho provato sul pane di segale alle noci. Troppo buono. Quando cucino questi pesti di verdure, solitamente faccio pasta integrale rigata, perché trattiene bene il sugo ed esalta questi sapori un po’ forti e particolari.

E’ davvero molto semplice da riprodurre, perché si fa tutto con un robot da cucina. Il procedimento prevede pochissimi passaggi, praticamente solo la pulitura del cavolfiore e delle arachidi, che vengono poi uniti al resto.

Vi consiglio di provarlo su mezze maniche rigate, spaghetti integrali, o altre paste rustiche come cavatelli, orecchiette o malloreddus.
Se desiderate un pesto meno calorico, si può sostituire metà olio con acqua, eventualmente la stessa di cottura della pasta. Vedrete che sarà altrettanto gustoso.
Pesto di cavolfiore con arachidi

Trovate altre ricette di pesto di verdure

Pesto di cavolfiore e arachidi

Ingredienti per condire 4 porzioni di pasta

170 g di cime di cavolfiore verde pulito
25 g di arachidi tostate senza sale (circa 20 arachidi)
8 cucchiai di olio extravergine di oliva
6 cucchiai di parmigiano grattugiato
1 ciuffo di prezzemolo fresco
1 cucchiaino raso di sale
Un pizzico di pepe

____Se vi fa piacere, seguimite anche su Facebook____

Lavate con cura le cime di cavolfiore, tagliatele a pezzetti e mettetele con le arachidi nel boccale di un tritatutto.
Aggiungete l’olio e frullate sino ad ottenere un composto cremoso, quindi unite il prezzemolo, il sale e il parmigiano.
Continuate a frullare sino a che il pesto sarà omogeneo, poi aggiungete un pizzico di pepe e amalgamate.
Trasferitelo in una ciotola di vetro, coprite con pellicola o coperchio e conservate in frigorifero sino al suo utilizzo. Consumatelo entro 2 giorni come condimento per pasta, riso o bruschette.
Pesto di cavolfiore e arachidi