Zucchine in carpione

Zucchine in carpione

Le Zucchine in carpione sono una preparazione che può essere servita come antipasto, o come contorno. Sono tipiche della cucina piemontese e consistono in zucchine fritte e fate marinare con aceto, cipolla e salvia.
Il nome carpione deriva da un metodo di marinatura dei pesci, diffuso appunto nella cucina del Piemonte. Questo procedimento viene utilizzato ad esempio per i filetti di carpa, di merluzzo e anche di alcune verdure.

Ricorda la scapece campana e il saor veneto, infatti si tratta di tecniche di cottura molto simili, con piccole differenze. Ad esempio, anche la ricetta delle zucchine alla scapece prevede frittura e la marinatura con aceto caldo, ma senza cipolla. Il saor, invece lo ritroviamo nel piatto di sarde veneziano.

Le zucchine in carpione, quindi, si preparano facilmente e anche velocemente, se si escludono i tempi di attesa per la marinatura. Le trovo deliziose con gli antipasti, soprattutto come condimento di deliziose bruschette.

Zucchine in carpione alla piemontese

Zucchine in carpione

Ingredienti per 4 porzioni

500 g di zucchine verdi
4 cucchiai di aceto bianco
Una manciata di foglie di salvia
½ cipolla
1 spicchio d’aglio
½ cucchiaino di sale fino
Pepe bianco
Olio di semi per friggere

(Se vi piacciono le mie ricette, potete sostenermi con un like alla mia pagina)

Pulite le zucchine eliminando le parti terminali, lavatele con acqua fredda e asciugatele con cura.
Tagliatele a bastoncini lunghi circa 10 cm, quindi tamponatele ancora per eliminare l’umidità.
Versate circa 600 ml di olio di semi in un tegame e portatelo ad una temperatura media di circa 170°.

Friggete le zucchine mettendole nell’olio caldo un po’ alla volta, per non abbassare la temperatura dell’olio. Fatele cuocere per circa 5 minuti, girandole per far dorare tutti i lati e scolandole ancora ben sode. Man mano che le preparate, posatele su carta da cucina per far assorbire l’olio in eccesso. Dopo di che mettetele in una pirofila di vetro o ceramica.

Mettete l’aceto in un pentolino, aggiungete l’aglio a fettine, il sale, la salvia e la cipolla tritata finemente. Posate sul fornello acceso a fiamma bassa, portate a bollore, spegnete e versate tutto sulle zucchine.
Mescolate per distribuire uniformemente e fate freddare; quindi coprite con pellicola, trasferite in frigorifero e lasciate marinare per circa 8 ore. Solitamente le preparo la sera per averle pronte a pranzo il giorno dopo.
Rimettete le zucchine a temperatura ambiente, eliminate l’aglio e la salvia, unite un pizzico di pepe, infine servite.

Zucchine in carpione